Consigli per le donne dal diario di Tindora

Skin care invernale, i 3 passaggi fondamentali

Prepariamoci a sfoderare la nostra skin routine invernale: è arrivato il freddo! Ma quali sono i passaggi fondamentali per coccolare la pelle anche nei mesi più difficili dell’anno?

Quando le temperature esterne iniziano ad abbassarsi sempre di più, anche la nostra pelle richiede attenzioni e accortezze commisurate al freddo: è il motivo per cui dobbiamo adattare la nostra skin routine all’inverno, così come abbiamo fatto dopo l’estate.

In questo articolo vedremo quali sono i passaggi fondamentali per prenderci cura della pelle al meglio anche nei mesi invernali: a cosa fare attenzione anche in base al tipo di pelle che abbiamo, quali prodotti non devono assolutamente mancare nel nostro beauty case e cosa dobbiamo cambiare per avere una pelle al top anche in inverno.

Skin care invernale, cosa cambiare? I 3 passaggi fondamentali

Come sa bene chi ha la pelle sensibile, in inverno dobbiamo introdurre qualche accortezza in più nella nostra beauty routine per evitare conseguenze spiacevoli e far sopravvivere indenne la cute anche alle temperature più basse.

Secchezza, irritazioni, arrossamenti sono i “sintomi” più comuni dell’inverno: come evitarli? Grazie ai nostri 3 consigli su come modulare la skincare anche nei mesi più freddi.

Detersione sempre più delicata

Come ogni skin routine, anche quella invernale non può che partire dalla detersione. A differenza dell’estate però, nei mesi freddi dobbiamo fare attenzione a due aspetti in particolare: 

  • evitare prodotti aggressivi, preferendo invece detergenti dalla texture morbida, magari con ingredienti derivati dalla natura. Assolutamente da evitare gli agenti schiumogeni aggressivi, che vanno ad appesantire inutilmente la pelle già provata dalle basse temperature
  • attenzione anche alla temperatura dell’acqua in fase di detersione del viso: anche se fuori il termometro scende, evitiamo di utilizzare acqua troppo calda quando laviamo il viso! Il rischio è di creare uno squilibrio termico che, una volta uscite di casa, può causare arrossamenti e prurito
skin routine invernale 1

Idratazione ancora più ricca

Una crema idratante robusta e nutriente è la migliore alleata della pelle in inverno. Il freddo infatti tende ad abbassare le naturali difese della cute, ed è il motivo per cui sentiamo quella spiacevole sensazione della pelle che tira.

La soluzione è scegliere un siero o una crema che restituiscano alla pelle l’elasticità che a volte perde, allo stesso tempo nutrendola in profondità, anche nel contorno occhi.

Alla luce di ciò, l’idratazione assume un ruolo fondamentale soprattutto la sera: dopo aver rimosso il make up, la skin routine invernale vuole l’applicazione di una crema notte che aiuti a rigenerare la pelle da freddo, smog e stress mentre dormiamo.

Peeling e scrub anche in inverno? Assolutamente sì!

Il dubbio, più che legittimo, può sorgere: possiamo utilizzare scrub e peeling anche in inverno? La risposta è sì: il timore è quello di aggredire ancora di più la pelle già provata dal freddo ma possiamo stare tranquille. Lungi dal tartassare la cute, scrub e peeling la purificano in profondità, rendendo poi più facili tutti gli altri passaggi della skin routine invernale.

Cloudless Skin: cos’è e come ottenerla

Oggi vi parliamo di “Cloudless skin” e come ottenerla in pochi semplici gesti!
Si parla di Cloudless Skin (pelle senza nuvole) quando ci si riferisce ad una pelle pura, pulita, dall’aspetto radioso, naturale e sano come diretta conseguenza del nostro benessere interiore.

Leggi Tutto »